Post più popolari

martedì 19 settembre 2017

Corsi di pittura 2017/18






Corsi di pittura 2017/18
Villa San Lorenzo, Via degli Scardassieri
Sesto Fiorentino

A cura di Mónica Pérez



A Sesto Fiorentino, nella sede dell’Aics cominciano i corsi di Espressione Creativa e di tecniche pittoriche per artisti di tutte le età.

I corsi inizieranno a ottobre durante la settimana dal giorno 16 al 29 .

Le lezioni di pittura avranno un contributo mensile fisso che copre quattro lezioni di un’ora e mezza o due ore, a seconda del corso a cui si aderisce.

Per quanto riguarda le  sessioni individuali di Arteterapia, il contributo sarà a singola lezione e la cadenza delle lezioni sarà da stabilire con i diretti interessati.

Per informazione e prenotazione potete contattarmi al:  339 1012192


 




GIORNO


MATTINA

POMERIGGIO

Lunedì

9.30 – 11.00
Arte terapia
Sessioni individuali

11.00- 13.00
Pittura a olio
Artisti dai 11 -99 anni
Tutti i livelli




Giovedì


17.30 – 19.00
Arte terapia
Sessioni individuali


19:00 – 21:00
Pittura a olio
Artisti dai 11 -99 anni
Tutti i livelli


Venerdì


15.30 – 17.30
Varie tecniche pittoriche
Pittura a olio
 Artisti dai 11 -99 anni
Tutti i livelli

17:30 – 19.00
Educazione all’Espressività Creativa
Artisti 5 -10 anni


Sabato


10.30 - 12-30
Pittura a olio
Artisti dai 11 -99 anni
Tutti i livelli




LEZIONI DI PITTURA  A OLIO




In questo corso si tenterà di mettere a prova la nostra comprensione del mondo con l'utilizzo di oggetti semplici che crediamo di conoscere.
Il nostro mezzo di conoscenza sarà la pittura come supporto per l'educazione visiva, stimolando la creatività attraverso l'immagine.
Tante volte si confonde il “conoscere” con il “vedere” e accettiamo senza spirito critico immagini che ci vengono proposte senza guardarle veramente.
La creatività non è un dono innato riservato solo ad alcuni, ma si può acquisire stimolando il processo di pensiero intenzionalmente.


Percorso di ogni lezione


In questo corso si comincia a sviluppare la capacità di osservazione dal “vero”, si studia proporzione, prospettiva e disegno.

Alcune lezioni saranno guidate e i partecipanti saranno invitati a seguirmi mentre dipingo per capire una serie di tappe che dopo applicheranno nelle loro opere personali.




Il corso comincerà con una piccola introduzione al disegno.

Poiché l'obiettivo principale sarà l'interpretazione personale della realtà cromatica, la fase del disegno servirà come base per un migliore orientamento nel dipingere. 
 




Si terranno conto subito delle principali caratteristiche per avere un buon risultato:
-Per prima cosa si farà attenzione alla composizione. Si deciderà come occupare lo spazio interno del nostro quadro.
-Si farà qualche osservazione sulla la luce che viene progettata sugli oggetti che verranno dipinti. A questo punto si comincerà a introdurre il chiaro-scuro tentando di capire la forma degli oggetti partendo dalle ombreggiature che gli definiscono.
- Più tardi si procederà alla “prima macchia”.
Per iniziare si farà una spiegazione introduttiva alla pittura all'olio.
-Dopo si disporranno i colori sulla tavolozza e i solventi negli appositi contenitori.



 


A questo punto le spiegazioni tecniche verranno sempre completate con un invito a “guardare”, scoprendo  le insolite sfumature cromatiche che possono esistere in  un  oggetto.

Durante le lezioni si proporranno nozioni sulla teoria del colore in modo esperienziale partendo dalla Teoria del Colore di Goethe.

Le prime lezioni saranno un’introduzione ai vari materiali e tecniche pittoriche in modo da comprendere alcune nozioni basiche.

Queste sono vere lezioni di pittura dove si richiede concentrazione e impegno.
La pittura a olio è la tecnica per eccellenza ma essendo una tecnica complessa, spesso non viene insegnata ai bambini. Invece quando hanno avuto una preparazione adeguata in quanto a libertà espressiva e metodologia base, è perfettamente fattibile anche per i più piccoli.


 



Materiale consigliato per i percorsi di pittura a olio

 Come si gestiscono i materiali per i corsi di pittura a olio:
In questo corso più avanzato i materiali che occorrono sono in parte a carico dei partecipanti.
Riguardo alla tossicità esistono già nel mercato solventi adeguati che non evaporano e che non hanno odore.
Dal punto di vista dell'ecologia, insegno ai bambini a usare piccole quantità di solvente in ogni lezione in modo da farlo finire principalmente sui quadri senza produrne sprechi. Laviamo i pennelli in un recipiente ermetico presente in aula per tutti quanti, dopo di ché ognuno finisce di pulire i pennelli a casa con acqua calda e sapone sgrassante.


1-      Per realizzare questa esperienza sarà necessaria una tela montata su telaio
2-           Carboncino, gomma da cancellare e stracci morbidi di cottone.
3-       Una tavolozza. ( Potrei consigliare le tavolozze usa e getta per la sua immediatezza d'utilizzo. Oppure un semplice piatto per pietanze).
4-        Tubetti di colore a olio:
Colori consigliati:
-Bianco di titanio (formato medio o grande)
-Giallo permanente limone
-Ocra gialla
-Rosso primario magenta
-Violetto di cobalto
-Blu primario
-Blu oltremare chiaro-scuro
-Verde smeraldo
-Verde vescica
-Terra di Siena naturale
-Terra di Siena bruciata
-Bruno van Dyck
-Nero d'avorio

5-       Quattro pennelli per olio di pelo di bue; indicativamente i due più piccoli potrebbero essere i numeri 4, 8 e per quelli più alti , 14 e 18 (per i grandi vanno bene anche pennelli di setola cinese, molto meno costosi)
6-        Essenza di trementina, e olio di lino crudo.
7-        Stracci e camice per salvaguardare y vestiti.
8-       Piccoli barattoli di vetro.

ARTE TERAPIA: SESSIONI INDIVIDUALI


Durante le sessioni di Arte terapia l’obiettivo fondamentale è quello di mettere l’individuo in contatto con il suo Io più profondo attraverso l’interazione con le diverse forme artistiche.
Il mio sarà un accompagnamento attivo nel pieno rispetto delle esperienze che dovremo elaborare.
Metterò al servizio della persona che deciderà intraprendere questo percorso le condizioni necessarie per una serena risoluzione dei suoi conflitti interni.



La mia proposta è basata sulle tecniche pittoriche, ponendo l’attenzione nel processo creativo e non tanto sul lato estetico del prodotto.
Il materiale utilizzato sarà molto vario, permettendo di sperimentare tante tecniche diverse; acquerelli, collage, matita, colori a pastello…
Si tratta di consentire l’acceso a un processo di trasformazione personale durante il quale i diversi traumi o blocchi emotivi cominceranno a dialogare con la materia fino a riuscire a trasmutare queste esperienze in una parte integrante della propria vita. In questo modo il prodotto artistico rimane come testimone di una situazione che causava conflitto e che dopo il processo creativo viene pienamente accettata.
L’Arte come metafora attiva della nostra esistenza ha di per sé il potere di potenziare uno stato di auto-affermazione e autoconsapevolezza necessarie a una migliore comprensione di noi stessi.
 Elaborando il proprio vissuto attraverso l’arte siamo capaci di trasformarlo per creare la realtà amabile che ci porterà alla serenità.




PROPEDEUTICA MATERIALI E TECNICHE PITTORICHE 


Il primo approccio alle tecniche pittoriche deve essere rilassato e fluido.
 Non impareremo solo a dipingere e a disegnare, cominceremo a percepire il mondo dal punto di vista della sua origine sensoriale primordiale: la materia.

Ogni materiale usato sarà studiato e osservato in maniera insolita, così da far accrescere la curiosità e non dare niente per scontato. Imparare a interagire con la materia in questa maniera, ci permetterà un approccio alla vita stessa molto più intenso ed entusiasta. Vediamo tutto, non conosciamo quasi niente. Quando arriviamo a conoscere l’essenza della materia dobbiamo fare lo sforzo di mettere in discussione l’immagine degli oggetti che forma e che noi desideriamo dipingere, disegnare, possedere…
Il programma di quest’anno prevede cicli di lezioni nei quali ci avvicineremo alla pittura in maniera metodica e consapevole.

Obiettivo del corso:
L’obiettivo principale è la stimolazione della curiosità verso le grossolane materie prime, come i carboncini, sanguine, pigmenti… che trasformati in strumenti da disegno e pittura diventano in fine il veicolo della nostra immaginazione.
I bambini e ragazzi che si avvicineranno a questo corso riceveranno le nozioni basiche che li renderanno capaci del libero utilizzo delle diverse tecniche in funzione della loro intenzionalità creativa. Questo permetterà di adeguare il loro criterio al carattere espressivo di ogni metodo. Sviluppo
Tutte le lezioni si divideranno in te parti:
1.         Accoglienza: all’inizio di ogni lezione ci saranno esercizi mirati a evitare tensioni o ansia di prestazione. Si tratta di sbloccare l’energia e di focalizzare l’interesse nella volontà di esprimersi senza paura.
2.         Presentazione sul computer per esporre concetti teorici in modo divertente e fluido.
3.         Proposta pratica per esperimentare i concetti esposti nella teoria.

Materiali necessari:
Per iniziare il primo ciclo di lezioni servirà una serie di materiali che si possono trovare facilmente nelle cartolerie. Raccomando di prediligere materiali di qualità per ottenere il miglior risultato possibile e dare soddisfazione ai bambini e ai ragazzi.
1.         Lapis HB, H, B e 2B
 2.        Carboncini;  fusaggine ( evitare i bastoncini sezione quadrata)
3.         Sfumini
4.         Gomma da cancellare standard bianca (non colorata),forbici, colla stick
5.         Album da disegno F4 (fogli più spessi), 48 x 33 cm, NON RIQUADRATO, ruvido (per chi lo ha già acquistato liscio, va bene ugualmente)
6.         Album da acquarello
7.         Qualche pennello morbido sintetico. Per cominciare indicativamente bastano due tondi e due piatti dei numeri due e dieci rispettivamente.
8. In aula saranno presenti il resto dei materiali necessari a questa esperienza.

EDUCAZIONE ALL’ESPRESSIVITÀ CREATIVA

 

Questi corsi hanno l’obiettivo di ripristinare la connessione di bambini con la propria immaginazione. Partiamo dalla base che la relazione che stabiliamo con le nostre fantasie è esattamente la relazione che abbiamo con la nostra identità più profonda. Consentire ai bambini di conoscere se stessi dotandoli di strategie attraverso l’arte per riuscirci, vuol dire consentirli di evolversi, crescere e vivere una vita dove le emozioni negative come la paura, sono riconosciute e trasformate in nuove scelte e opportunità.
La creazione artistica è una forma di esplorare la nostra immaginazione per imparare a essere più flessibili, tolleranti e integri.
 
Le lezioni sono divise in tre parti:
  1. La prima parte serve a sbloccare emozioni. Con semplici giochi di azione tutti i partecipanti si sentiranno padroni dello spazio nel quale si svolgerà l’attività. Stabilire un’identità di gruppo dove la diversità è vissuta come un pregio e la maggiore delle nostre ricchezze, sarà il primo paso per un dialogo aperto e un dibattito costruttivo che si terrà nel nostro “cerchio dell’amicizia”. Questo momento è il primo paso per riguardare la galleria d’immagini create durante la settimana e che saranno oggetto dei loro lavori, consapevolmente o meno. Dopo qualche lezione i bambini parlano sempre di più sui momenti che li hanno colpiti durante la settimana e imparano a trattenere nella memoria le esperienze che vorranno raccontare durante le lezioni ai nuovi amici. Questo li fa diventare più vigili nella loro quotidianità e li allena a prestare più attenzione al mondo che li circonda, aumentando la percezione dei particolari tali come le forme e i colori degli oggetti che così  verranno fuori nei loro disegni con molta fluidità.
  2. In ogni lezione è prevista una presentazione sul computer che servirà come finestra verso un mondo infinito d’immagini sia reali sia create dai diversi artisti di tutti i tempi.
  3.  Durante la terza parte delle lezioni si mette a disposizione dei bambini un’ampia scelta di materiali con qui lavorare. In questa fase imparano a riconoscere le diverse tecniche pittoriche e da disegno, esperimentando liberamente, ma guidati e istruiti per il corretto utilizzo e la buona riuscita delle loro intenzioni creative.